Nessuno sa con certezza l’origine di questo piatto, ma chi non conosce la Carbonara? È una ricetta tipica romana, ma è uno dei primi piatti preferiti dalla stragrande maggioranza degli italiani: un connubio divino di gusto e semplicità.C’è chi dice che si chiami Carbonara perché era il piatto dei lavoratori delle miniere di carbone che, lavorando tutto il giorno, avevano bisogno di pasti veloci, fatti di ingredienti semplici, ricchi di nutrienti e stuzzicanti allo stesso tempo. Altri dicono che il nome Carbonara dipenda dalla grande quantità di pepe che c’è nel piatto. Sinceramente, non so quanto ci sia di vero in queste storie. Fatto sta che per fortuna la Carbonara è tra noi e se venite a Roma non troverete trattoria che non sappia prepararvela. La prima Carbonara che ho cucinato è stata con mia nonna, che è anche una delle mie migliori insegnanti, e da allora non ho mai cambiato ricetta. Alcuni usano il guanciale, altri la pancetta. Alcuni aggiungono uova intere, altri solo tuorli. Chi solo parmigiano, chi parmigiano e pecorino. Insomma, a Roma ci sono veramente centinaia di versioni, ma tutte ugualmente deliziose a parer mio.Qui vi mostro come la prepariamo io e nonna. Prendete le pentole!

Ingredienti per 4 persone:

  • 5 uova (un uovo a testa, più uno per la padella)
  • 200 gr di pancetta
  • una manciata di pepe nero
  • 2 cucchiai abbondanti di pecorino romano grattugiato
  • 2 cucchiai abbondanti di parmigiano grattugiato
  • 2 cucchiai di acqua di cottura

Procedimento:

Mettete a bollire l’acqua per la pasta; mentre aspettate tagliate la pancetta (a cubetti o a listarelle, come preferite) e lasciatela in un padellino a rosolare (se vi avanza della cotenna, non buttatela! Unitela alla pancetta tagliata e rimuovetela prima di servire, aggiungerà sapore).In un recipiente sbattete le uova con i formaggi grattugiati e una bella manciata di pepe nero.Una volta che l’acqua bolle salatela e buttateci la pasta. Quando la pasta sarà quasi cotta togliete un paio di cucchiai di acqua di cottura, quindi aggiungeteli al composto di uova. Scolate la pasta e versatela nel composto di uova insieme alla pancetta e ai suoi succhi. Impiattate e servite ben caldo. 

Buon appetito!

P.s una volta nel piatto, sentitevi liberi di aggiungere pepe e formaggio a piacimento!